Twitch che male!

Arriva la conferma da parte dei tecnici, la nota piattaforma di live streaming Twitch è stata violata.

Pare che una configurazione dei server non proprio ottimale abbia spianato la strada ai malintenzionati che avrebbero sottratto più di 120GB di materiale tra cui diagrammi di sicurezza e dati sensibili poi diffusi su torrent. Nel leak sono presenti il codice sorgente della piattaforma, un progetto riservato di nome Vapour ma cosa più importante documenti riservati sui compensi di numerosi Streamer dal 2019 al 2021.

I portavoce dell’azienda non sono sicuri che le password degli utenti siano salve, suggeriscono l’attivazione del 2FA e il cambio della password e addirittura cestinare la password se utilizzata su altri siti, altri attacchi sono stati anticipati proprio dagli stessi hacker.

Uno scivolone importante quello di Twitch data la tipologia di clientela per lo più di fascia sotto i 35 anni, ma ancor più grave la presenza di dati come iban e documentazione degli Streamer, poco tutelati (molti utenti effettuano già ordini a domicilio o interrogano le forze dell’ordine solo per puro divertimento) ed esposti ad eventuali richieste estorsive.

 

 

© 2021 – INIX Group Italia – Tutti i diritti riservati