Ransomware: Mail truffa

Da un paio di mesi infuria una nuova mail truffa che ha come oggetto un vero e proprio ricatto. La mail che ha un oggetto e un corpo molto convincente, segue in una richiesta di denaro bitcoin da versare entro le 48ore, pena la divulgazione di un “particolare” filmato che ritrae il soggetto coinvolto atto in pratiche “personali”, direttamente in un wallet che lo stesso hacker fornisce.

Proprio oggi abbiamo ricevuto una mail del genere e la condividiamo con voi; dopo esserci fatti un sacco di risate, ci siamo fermati un attimo e ci siamo chiesti:

“Se fosse stato vero?”

“Le nostre mail sono al sicuro?”

“Chiunque con un po’ di destrezza può accedere al nostro pc?”

Beh, si è possibile, sottrarre dati o accedere da remoto ad un pc è molto semplice ma prendersi gioco di qualcuno lo è ancora di più.

Come si può evitare tutto questo?

Semplicemente con programmi come Libraesva che bloccano preventivamente ogni abuso sul mail server, catalogando come SPAM le mail di questo tipo.

E se invece fosse stato tutto vero?

Se la mail fosse vera e qualcuno fosse davvero entrato nel nostro sistema? enSilo avrebbe bloccato ogni tipo di intrusione.

Proprio per evitare questi e altri problemi nel subire attacchi informatici distribuiamo uno dei più importanti e funzionali programmi di prevenzione, enSilo, che blocca ogni tipo di accesso se lo ritiene dannoso per noi e per i nostri dati.

Questa volta spenderemo 2000USD in altro! 😄